Centrali termiche

Sono chiamate "Centrali termiche" quei locali tecnici nei quali vengono installate tutte le apparecchiature preposte alla produzione, circolazione, e regolazione del fluido termovettore destinato agli impianti centralizzati di riscaldamento, climatizzazione e di processo industriale.
La centrale termica solitamente trova spazio in luoghi chiusi di edifici civili ed industriali. La progettazione deve scrupolosamente seguire normative nazionali e comunitarie poiché si tratta di ambienti a rischio di esplosioni (a causa della presenza di combustibili -> normativa "Antincendio") e di scoppi (le tubazioni presentano fluidi ad alta pressione e temperatura -> normativa "ISPESL").

Una centrale termica è generalmente composta da:

  • generatore di calore con:
    1. serbatoi di accumulo (per i combustibili liquidi)
    2. bruciatori del combustibile
    3. le "rampe" nel caso di combustibili gassoso
    4. camini per l'evacuazione dei prodotti della combustione
  • pompa anticondensa
  • pompa di circolazione
  • apparecchiatura di sicurezza (vaso d'espansione, valvola di sicurezza, ecc.)
  • collettore di mandata/ritorno
  • gruppo di reintegro dell'acquedotto
  • gruppo di decalcificazione

 

Il generatore di calore trasforma l'energia del combustibile (metano, gasolio, GPL, pellets, ecc.) in calore. Tuttavia il generatore di calore può essere anche senza combustibile (teleriscaldamento, solare termico).