Ventilazione meccanica controllata (VMC)

Cos'è ?
La Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) è un sistema di ricambio dell'aria negli ambienti, completamente automatizzato.

Dove trova applicazione ?
Trova applicazione nelle ristrutturazione e negli edifici di nuova costruzione. Infatti in seguito all'applicazione dei sempre più stringenti limiti di trasmittanza imposta dalla normativa attuale, le abitazioni sono diventate dei contenitori "ermetici" in cui il ricambio d'aria è praticamente inesistente. Ciò, se da un lato favorisce la minimizzazione delle dispersioni termiche, dall'altro provoca una serie di controindicazioni quali:

  • umidità e quindi muffa, sopratutto nelle pareti a Nord
  • aria viziata, priva di ossigeno e ricca di inquinanti (naturali e non)

Quale obiettivo si intende raggiungere?
In sostanza attraverso la VMC posso ricambiare l'aria, (e risolvere i problemi di cui sopra) senza aprire le finestre, a tutto vantaggio del risparmio energetico.

Da quali elementi è composto un sistema VMC?
Un sistema VMC è quindi un sistema centralizzato di ricambio d'aria, composto da:

  • una rete di canali di mandata e di ripresa agli ambienti
  • canali di mandata e ripresa per l'ext.
  • un recuperatore di calore
  • ventilatori di mandati e di ripresa
  • sistema di controllo

Esistono incentivi ?
Si può sfruttare la detrazione fiscale del 50% per interventi di risparmio energetico o del 65% per interventi di ristrutturazione (in ambo i casi da applicarsi solo sull'esistente).

Con un sistema VMC aumento l'efficienza energetica del mio immobile?
Certamente. Nella media si aumenta di una classe di efficienza energetica (per esempio si può scendere dalla classe C alla B), in quanto si riducono le perdite di ventilazione degli ambienti, che per case ada alta efficienza hanno un peso percentuale elevato nel complesso delle perdite energetiche.